I benefici del caffè sono molteplici ma per qualche strana ragione se ne parla sempre poco. Si tende spesso, anzi, a considerare questa bevanda come dannosa per l’organismo, qualcosa che in genere è meglio evitare, se si vuol vivere bene. Ma questo è un pregiudizio che, in condizioni normali, è completamente errato. Intendiamoci, non bisogna esagerare, bere caffè comporta anche delle controindicazioni, se non lo si fa con le dovute attenzioni. Ma un consumo moderato, se non si è affetti da particolari patologie, non solo non fa male, ma anzi può essere consigliato.
Vediamo dunque in cosa consistono le proprietà del caffè e quali sono i suoi effetti positivi.

Quanto caffè si può bere al giorno?

L’abitudine di bere il caffè comporta diversi benefici, purché avvenga in dosi moderate. Diciamo che è consigliato consumarne non più di 4 o 5 tazze da 50 ml al giorno. Se si rispettano queste dosi e non si hanno particolari patologie, non ci sono rischi per il corpo. Anzi, è vero il contrario: il caffè offre numerosi benefici.
La sua ricchezza nutrizionale, infatti, non si basa solo sulla caffeina, famosa per il suo effetto stimolante, ma anche sull’elevata concentrazione di polifenoli. Quest’ultimi sono degli antiossidanti che impediscono, o almeno diminuiscono, l’azione dei radicali liberi che compromettono l’equilibrio cellulare.

Quali sono i benefici del caffè

Accelera il metabolismo e brucia le calorie

Secondo diversi studi [1][2] la caffeina è una delle poche sostanze naturali che aiutano a bruciare calorie. Inoltre, può aumentare specificamente la combustione dei grassi attraverso l’attivazione del sistema nervoso simpatico e l’ossidazione dei lipidi. Aumenta i livelli di adrenalina nel sangue, cosa che rompe le cellule adipose, rilasciandole nel sangue come acidi grassi liberi che agiscono come combustibile e quindi migliorano le prestazioni nell’attività fisica. [3]

Aumenta l’aspettativa di vita

Una vasta ricerca sul rapporto tra consumo di caffè e longevità è stata condotta da esperti della IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) e dell’Imperial College di Londra. I ricercatori hanno scoperto che bere caffè ogni giorno comporta un minor rischio di morte dovuta, in particolare, a malattie del sistema circolatorio e digestivo [4].

Diminuisce il rischio di depressione

Secondo gli scienziati della Harvard School of Public Health, tra i benefici del caffè c’è la riduzione della depressione [5]. Questo naturale effetto antidepressivo, riscontrato in particolare tra le donne, è dovuto alla stimolazione che la caffeina. Questa, infatti, provoca nel sistema nervoso centrale un aumento della produzione di neurotrasmettitori cerebrali come noradrenalina, dopamina e serotonina, gli ormoni responsabili della sensazione di benessere.

Rafforza la memoria

Gli studi presso la Johns Hopkins University hanno scoperto che bere due tazze di caffè al giorno può apportare incredibili benefici alla memoria. I volontari che hanno assunto caffeina hanno ottenuto risultati migliori negli esperimenti di memoria rispetto ai soggetti trattati con placebo, portando gli scienziati a concludere che la caffeina ha un effetto positivo sulla nostra memoria a lungo termine.

Assicura maggiore attenzione alla guida

È cosa risaputa, ma a confermarlo è ora uno studio del George Institute dell’Università di Sydney: la caffeina riduce la possibilità di essere coinvolti in incidenti stradali. Questo avviene poiché questa sostanza migliora la concentrazione e tiene svegli [6]. Secondo lo studio, i conducenti che beneficiavano dell’effetto del caffè hanno avuto il 63% in meno di probabilità di provocare un incidente rispetto a quelli che non ne beneficiavano.

Rafforza il cuore

Ebbene sì, i benefici del caffè riguardano anche il cuore. Questa è la conclusione dei ricercatori della Harvard School of Public Health (HSPH), che hanno scoperto che bere una o due tazze di caffè al giorno può aiutare a proteggere dall’insufficienza cardiaca fino all’11% in più [7]. I benefici protettivi del caffè sembrano raggiungere il picco a 4 tazze al giorno e diminuiscono lentamente man mano che ne viene consumato di più.

Diminuisce il diabete

Il consumo di caffè è associato a una minore incidenza di diabete mellito di tipo 2[8]. La più grande ricerca sull’argomento ha riscontrato una riduzione del rischio della malattia fino al 35% associata ai benefici del caffè. Già il consumo di 2 tazze al giorno apporta i primi benefici, ma è all’aumentare dell’assunzione (fino a 6 tazze), che l’incidenza raggiunge il suo picco inferiore. Sembra che le proprietà antiossidanti del caffè possano avere benefici per il metabolismo del glucosio, a condizione che sia ingerito moderatamente.

Allevia i sintomi del Parkinson

Il consumo di caffè potrebbe alleviare i sintomi del Parkinson, la notizia è stata annunciata dai neurologi della McGill University di Montreal, in Canada. Lo studio, pubblicato sulla rivista Neurology, ha seguito un gruppo di 61 persone affette da questa malattie: quelle che hanno ricevuto integratori di caffeina hanno registrato un miglioramento, in particolare in termini di velocità di movimento e ridotta rigidità, rispetto a coloro che hanno ricevuto un placebo. Lo studio, tuttavia, è ancora in discussione presso la stessa università [9].

Protegge dall’Alzheimer

Uno studio dell’Università della Florida del Sud [10] e dell’Università di Miami, infine, ha monitorato i processi di memoria e pensiero di 124 persone con più di 65 anni. Quello che ha scoperto è che tra i benefici del caffè c’è anche la capacità di prevenire l’Alzheimer. Sì, perché tra i pazienti sottoposti allo studio, quelli con i livelli più alti di caffeina nel sangue hanno prevenuto l’Alzheimer. Inoltre, il caffè sembrava essere la principale o unica fonte di caffeina per queste persone assumevano.

Fonti

  1. Sbem ai mondiali: integratori alimentari – Sociedade Brasileira de Endocrinologia e Metabologia – SBEM (in portoghese)
  2. Sustaining the Caffeine Advantage: The Science of Sustained Energy, Exercise, and Fat Burning – National Library Board Sinagpore (in Inglese)
  3. International society of sports nutrition position stand: caffeine and performance – Journal of the International Society of Sports Nutrition (in inglese)
  4. Drinking coffee reduces risk of death from all causes, study finds – Imperial College London (in inglese)
  5. Drinking coffee may decrease depression risk in women – Harvard University (in inglese)
  6. Caffeine protects against crash risk for long distance heavy vehicle drivers – The George Institute for Global Health (in inglese)
  7. Coffee appears to protect against heart failure, skin cancer – Harvard College (in inglese)
  8. Caffè, un consumo moderato ha effetti positivi sul diabete – Diabete.net
  9. That cup of coffee may not relieve Parkinson’s symptoms – McGill University Health Centre (in inglese)
  10. High blood caffeine levels in older adults linked to avoidance of Alzheimer’s disease, USF-UM study reports – University of South Florida (in inglese)

Pubblicato da Stiledivitasano

La redazione di Stiledivitasano è composta da professionisti del settore medico, esperti di fitness, giornalisti, sociologi, psicologi e nutrizionisti, pronti a dare consigli mirati su come migliorare il proprio stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo cnr