Per molte persone i capelli bianchi rappresentano un problema estetico difficile da gestire. È innegabile che siano spesso il simbolo del tempo che passa e dell’invecchiamento, e alcuni si sentono a disagio con questo mutamento del proprio aspetto fisico. D’altro canto, la chioma è una delle zone del corpo più esposte e visibili, dunque non è raro incontrare persone che preferiscono colorarla.
In realtà, però, non sempre una chioma argentata, sale e pepe, o completamente bianca è ritenuta antiestetica. Anzi, specie negli uomini è di frequente associata a un senso di maturità che molte persone trovano gradevole, e anche nelle donne sta diventato sempre più frequente mostrarsi al naturale.
Ad ogni modo, vediamo cosa fare quando si hanno dei capelli bianchi e cerchiamo di capire come mai si formano.

La crescita dei capelli

Il processo di crescita dei capelli ha tre fasi:

  • Anagen: questa è la fase di crescita attiva della fibra capillare e può durare da 2 a 7 anni. In ogni momento l’80-85% della nostra chioma è in questa fase.
  • Catagen: a volte indicato come la fase di transizione, che è quando la crescita dei capelli inizia a “spegnersi” e si interrompe la loro attività. In genere è una fase che dura 10-20 giorni.
  • Telogen: questa si verifica quando la crescita dei capelli è completamente a riposo e la fibra capillare cade. In qualsiasi momento della vita, il 10-15% dei capelli presenti sulla nostra testa è in fase telogen, che generalmente dura 100 giorni.

Dopo la fase telogen, il processo di crescita ricomincia dalla fase anagen.
Mentre si formano i capelli, i melanociti iniettano il pigmento (melanina) nelle cellule contenenti cheratina [1]. La cheratina è la proteina che compone i capelli, la pelle e le unghie. Nel corso degli anni, i melanociciti continuano a iniettare pigmento nella cheratina dei capelli, dandogli una tonalità colorata.Con l’età arriva una riduzione della melanina. Quindi i capelli diventano grigi e infine bianchi.

Le principali cause dei capelli bianchi

Elenchiamo di seguito le principali cause che portano i capelli a diventare bianchi. Ricordatevi che tirare quel piccolo filo lucente che spunta dalla vostra chioma non aiuterà a risolvere il “problema”, anzi. Meglio quindi lasciarlo in pace.

Genetica

Il motivo principale della nascita dei capelli bianchi è sicuramente la genetica, il che significa che non c’è molto da fare. Ad esempio, se i genitori li hanno già da giovani, questo tratto genetico tende a trasmettersi anche ai figli.
Ci sono anche casi in famiglie in cui tutti i membri hanno una chioma sale e pepe fin da molto giovani. Naturalmente c’è sempre l’eccezione. Ma nel complesso, quando si parla di genetica, la situazione è questa.
Importante: se una decolorazione spontanea dei capelli compare durante l’infanzia, consultare un medico. Questo può essere il sintomo di una carenza di rame o di problemi alla tiroide.

Stress

Alcuni dicono che lo stress influenzi la crescita dei capelli bianchi e alcuni dicono di no [2]. Il fatto è che, oltre a poter rendere la chioma bianca, lo stress di sicuro la indebolisce, dunque porta alla calvizie.
Una chioma diradata darà in ogni caso l’impressione di essere più bianca, quindi è bene cercare di rinforzarla.

Alimentazione scorretta

Una sana alimentazione è fondamentale per il corretto funzionamento del corpo (e questo include anche la prevenzione dei capelli bianchi).
La carenza di alcuni micronutrienti è stata implicata nella perdita di pigmento dei capelli, tra questi abbiamo: ferritina, vitamina D, acido folico, vitamina B12 e selenio [3].
Investi quindi in cibi ricchi di questi elementi per contrastare l’ingrigimento.
Avvertenza: una buona alimentazione non eliminerà i capelli già grigi o bianchi, ma può aiutare a prevenire ulteriori comparse.

Perché la trama dei capelli bianchi è diversa?

Questa è una domanda molto comune. La trama dei capelli bianchi, in effetti, è di solito più spessa e irregolare rispetto a quella di una chioma non ancora ingrigita. Questo perché i capelli bianchi hanno meno proteine ​​dei di quelli pigmentati e quindi soffrono di maggiore secchezza. Per evitare capelli indisciplinati, quindi, è bene investire in trattamenti per capelli di alta qualità.
Inoltre, la secchezza porta come conseguenza alla fragilità del capello. Pertanto, è essenziale investire in un programma di idratazione, nutrizione e ricostruzioneTrattamento per capelli secchi. Questo restituirà acqua, lipidi e massa di capelli alle ciocche. L’uso di uno shampoo colorante aiuta anche ad eliminare quell’aspetto giallastro che si presenta nel tempo.

Fonti

Pubblicato da Stiledivitasano

La redazione di Stiledivitasano è composta da professionisti del settore medico, esperti di fitness, giornalisti, sociologi, psicologi e nutrizionisti, pronti a dare consigli mirati su come migliorare il proprio stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo cnr