Il gonfiore addominale si verifica quando il tratto gastrointestinale è pieno di aria o gas. Molte persone descrivono questo disagio come una sensazione di pienezza dell’addome, che alle volte può essere duro e/o causare dolore. Questa sensazione di pancia gonfia può interferire con la normale capacità di lavorare e partecipare ad attività sociali o ricreative, visti i sintomi che comporta. Si tratta quindi di un disturbo sgradevole, che sarebbe bene tenere sotto controllo.

I sintomi del gonfiore addominale

Il gonfiore addominale, oltre alla sensazione di pienezza e di pancia gonfia, può avere anche altri sintomi. Tra questi annoveriamo:

  • Dolore
  • Gas eccessivo (flatulenza)
  • Frequenti eruttazioni
  • Brontolio addominale.

Cause del gonfiore addominale

Le cause che possono portare al gonfiore addominale sono diverse. Vediamole:

Gas e aria in accesso

Il gas è la causa più comune di gonfiore, soprattutto dopo aver mangiato. Il gas si accumula nel tratto digestivo quando il cibo non digerito viene scomposto o quando si ingerisce aria. Tutti ingoiano aria quando mangiano o bevono. Ma alcune persone possono ingoiare più di altre, soprattutto se sono:

  • mangiare o bere troppo in fretta
  • gomma da masticare
  • fumo
  • indossare protesi allentate
  • Eruttazioni e flatulenza sono due modi in cui l’aria deglutita lascia il corpo. Lo svuotamento ritardato dello stomaco (trasporto lento del gas) oltre all’accumulo di gas può anche causare gonfiore e distensione addominale.

Cause mediche

Altre cause di gonfiore addominale possono essere dovute a condizioni mediche. Questi includono:

  • sindrome dell’intestino irritabile (IBS)
  • malattia infiammatoria intestinale , come colite ulcerosa o morbo di Crohn
  • altri disturbi gastrointestinali funzionali (FGID)
  • bruciore di stomaco
  • intolleranza alimentare
  • aumento di peso
  • flusso ormonale (specialmente per le donne)
  • giardiasi (infezione da parassiti intestinali)
  • disturbi alimentari come l’anoressia nervosa o la bulimia nervosa
  • fattori di salute mentale come stress, ansia, depressione e altro ancora
  • alcuni farmaci

Queste condizioni causano fattori che contribuiscono al gas e al gonfiore, come:

  • crescita eccessiva o carenza di batteri nel tratto gastrointestinale
  • accumulo di gas
  • motilità intestinale alterata
  • transito del gas compromesso
  • riflessi addominali anormali
  • ipersensibilità viscerale (sensazione di gonfiore in piccoli o anche normali cambiamenti del corpo)
  • malassorbimento di alimenti e carboidrati
  • stipsi

Gonfiore addominale grave

Il gonfiore addominale può anche essere un sintomo di diverse condizioni gravi, tra cui:

  • accumulo di liquido patologico nella cavità addominale (ascite) a causa di cancro (ad esempio, il carcinoma ovarico), patologie epatiche, insufficienza renale o insufficienza cardiaca congestizia
  • celiachia o intolleranza al glutine
  • insufficienza pancreatica, che è compromessa la digestione perché il pancreas non può produrre abbastanza enzimi digestivi
  • perforazione del tratto gastrointestinale con fuoriuscita di gas, normali batteri del tratto gastrointestinale e altri contenuti nella cavità addominale

Trattamenti per prevenire o alleviare il gonfiore addominale

In molti casi, i sintomi del gonfiore addominale possono essere ridotti o addirittura prevenuti adottando alcuni semplici cambiamenti di abitudini o eseguendo piccoli gesti.

Cambiamenti nello stile di vita

Per ridurre la pancia gonfia, alle volte può semplicemente bastare la scelta di seguire uno stile di vita sano e regolare. Praticare attività fisica e perdere peso se si è in eccessivo sovrappeso, sono scelte più che consigliate. Praticare il salto della corda e/o esercizi addominali mirati può essere una buona idea.

Per ridurre la deglutizione di troppa aria, puoi:

  • Evitare la gomma da masticare. La gomma da masticare può farti inghiottire aria in più, che a sua volta può portare al gonfiore della pancia.
  • Limitare l’assunzione di bevande gassate.
  • Evitare gli alimenti che causano gas, come cavoli, fagioli secchi e lenticchie.
  • Mangia lentamente ed evita di bere con una cannuccia.
  • Utilizzare prodotti lattiero-caseari senza lattosio (se si è intolleranti al lattosio).
  • I probiotici possono anche aiutare a ripopolare i batteri intestinali sani.

Massaggi

I massaggi addominali possono anche aiutare a ridurre il gonfiore, eliminando depressione e ansia, e migliorando il benessere generale.

Farmaci

Parlate con il vostro medico se i cambiamenti nello stile di vita e gli interventi dietetici non alleviano il gonfiore addominale. Se il medico trova una causa medica per il gonfiore, può raccomandare trattamenti medici. I trattamenti possono richiedere antibiotici, antispasmodici o antidepressivi, ma dipende anche dalle tue condizioni.

Quando vedere un dottore

Consultare il proprio medico se il gonfiore dell’addome è accompagnato da uno dei seguenti sintomi:

  • dolore addominale grave o prolungato
  • sangue nelle feci o feci scure dall’aspetto catramoso
  • febbre alta
  • diarrea
  • peggioramento del bruciore di stomaco
  • vomito
  • perdita di peso inspiegabile

Approfondimenti

Pubblicato da Stiledivitasano

La redazione di Stiledivitasano è composta da professionisti del settore medico, esperti di fitness, giornalisti, sociologi, psicologi e nutrizionisti, pronti a dare consigli mirati su come migliorare il proprio stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo cnr